sabato 21 febbraio 2015

Mattoncini con gli occhi a mandorla


Girando su internet a cercare vari set Lego, mi sono imbattuto in un sito che presentava un sacco di compatibili. Ma, cosa ancora più strana, presentava dei set molto conosciuti a prezzi irrisori. Guardando bene però i set in questione, ci si accorge che sebbene assomiglino a quelli ufficiali, in realtà sono dei tarocchi, fasulli come la moneta di 3 euro spacciata in Germania.
Ma andiamo con ordine. Il sito di cui parlo è il fratellino piccolo di Alibaba.com, e cioè Aliexpress.com. Si tratta di siti che fanno esportazione dalla Cina verso tutto il mondo, una specie di Amazon cinese, solo che mancando un pò di controllo da parte dei gestori del sito (un poco disattenti), si vendono cose assurde, specialmente per quanto riguarda i mattoncini compatibili. Se si parla di set ufficiali, su Aliexpress ho visto delle copie pressoche perfette, con la differenza sostanziale nei colori (ma parlo solo di un esame delle foto, non ne ho preso nessuno), e per la maggiore vanno le copie degli Star Wars Microfighters, tutta la prima serie, di Chima, Ninjago, e dei supereroi mischiando allegramente Marvel e DC.
Ci sono però delle creazioni originali, come i set di Dragonball, con tutti i personaggi fatti in microfigures, si va da Vegeta, a Goku, al Maestro Muten e cosi via.


Sinceramente c'era un lotto più bello di questo ma non lo trovo. La cosa interessante è proprio questa, che tutti si vendono a lotto, e si possono comprare anche sconfezionati. Cosi "qualcuno" può comprarli senza scatolo attorno, crearsi una propria confezione e rivenderli. Certo tutto questo è ai limiti della legalità, se non proprio illegale. Produrre giocattoli cosi, senza pagare i diritti di (C) a chi di dovere è reato, se proprio si devono importare dei compatibili meglio farlo con dei set generici . C'è poi un altro problema, forse più grave, è la qualità delle plastiche e dei colori. E' di qualche anno fa la notizia che la Mattel dovette ritirare una parte della sua produzione fatta in Cina, a causa dei colori a piombo usati per le Barbie ( http://www.repubblica.it/2007/08/sezioni/esteri/cina-suicidio/mattel-ritira/mattel-ritira.html ), e poi tutti i giorni si sentono notizie relativi a questo o quel sequestro di giocattoli fatti con plastica contenente ftalati, sostanze molto pericolose per l'organismo, specie per i bambini. C'è da dire però che non tutti i produttori cinesi sono criminali, anzi, ci sono ditte che seguono regole e normative europee, con certificati di qualità riconosciuti in Italia. Una fra tutte la Ausini Toys, che nel suo sito assicura di avere il certificato ISO 9001. La Ausini per esempio ha i suoi set, forse un po' scarsini, in qualche caso ispirati ad altri brand, ma almeno non infrange nessuna legge.

Una nota finale, ho scritto questo post perché ho trovato il set di BATMANAS, la foto all'inizio, in un grande negozio di giocattoli, che fa parte di un franchising molto importante. Il set riportava oltre alla scritta BATMANAS, un piccolo logo in un quadrato rosso con delle scritte gialle. Non ricordo cosa c'era scritto, ma se lo guardavi da lontano sembrava proprio LEGO.