mercoledì 30 ottobre 2013

Non è un paese normale

Il paese in cui vivo (Orta di Atella) deve soffrire di qualche serio problema. E' vero che viviamo nel cosi detto triangolo della morte, o terra dei fuochi che dir si voglia, ma sinceramente credo che ci sia in giro qualche tara mentale a livello genetico. Può darsi che con tutta l'immondizia nascosta, gli insabbiamenti di materiali chimici e radioattivi, oltre a far aumentare l'incidenza dei tumori, hanno modificato il DNA di determinate persone, creando una sorta di ... come chiamarla ... demenza... no... menefreghismo congenito. Due esempi su tutti possono essere quelli che riporto di seguito, ma ce ne sarebbero tanti:



Esempio uno - l'Enel : nel mio parco c'era un problema serio con un cavo dell'Enel interrato sotto l'asfalto, cosi si chiama l'Enel che prontamente manda i suoi a sistemare il problema, che di sicuro non erano proprio tecnici Enel ma qualche ditta sussidiaria del posto. Questi arrivano a mezzogiorno con scavatrice, camion e bombe a man...ehm... martelli pneumatici, e visto che è mezzogiorno che fanno? Ma la pausa pranzo ovvio, che poi devono rompere a terra e lasciare senza corrente mezzo parco nel pomeriggio, mica la mattina quando non c'è nessuno e rompete meno i cabasisi (di camilleriana memoria). Per proseguire i lavori a sera inoltrata, quando i tuoi figli e tu dovete mangiare, fare la doccia e cosi via.

Non potevano lavorare quando i bambini erano a scuola e gli adulti a lavoro, senno a chi rompevano il c..... troppo normale.

C'è da aggiungere che poi dalle 18.00 in poi, quando chiedevi a uno di questi signori quanto mancava, loro rispondevano perentoriamente "10 minuti", hanno finito passate le 20.00, il tempo si sarà modificato intorno a loro a causa dei campi magnetici generati dai cavi elettrici.

Esempio due - la nettezza urbana : dopo anni di emergenza rifiuti (che poi che emergenza era se hanno preso e nascosto tutto nelle campagne dei dintorni?), finalmente da circa un annetto i camion dell'immondizia hanno ripreso a fare il loro lavoro. Fatto sta che in un paese normale l'immondizia viene prelevata o a sera tardi, o la mattina presto. qua che fanno invece? La ritirano alle otto del mattino, quando tu e altre centinaia di persone vanno al lavoro. Ma mica si mettono al  lato della strada, visto che il compattatore è bello grosso e ingombra il traffico, no, si mettono al centro strada e camminano a passo d'uomo. Questo perché i colleghi dell'autista mica li possono fare 10 metri con il sacco dell'immondizia a spalla e buttarlo. No, devono fare il lancio da 3 punti del basket, senno che divertimento c'è.

E se li bussi che sei in ritardo e dietro di te ci sono 10 auto, si incazzano pure e ti guardano storto, dicendoti: "Ma i stong'a faticà". Io gli risponderei : "lo farei anch'io a quest'ora, se non stavo bloccato dietro al tuo camion".

Povero Agro Atellano, oltre a essere soffocato da fumi pestilenziali, particolato dell'inceneritore di Acerra, e liquami tossici che avvelenano le falde acquifere, ora ci si mettono le mutazioni genetiche a creare una razza di menefreghisti indefessi ad allietare la nostra vita.