Là, dove nessuna minifigure è mai giunta prima


Finalmente, dopo il rimando a causa del maltempo di mercoledì 27 maggio, sabato 30 maggio 2020, la capsula Crew Dragon, o Demo 2 che dir si voglia ha lasciato cape Canaveral e ha fatto iniziare di nuovo la corsa degli USA verso lo spazio. Non che si fosse mai fermata questa corsa, ma ultimamente gli USA chiedevano il passaggio ai Russi e alle Soyuz. Ora invece il nuovo gran capo dei nerd di tutto il mondo, Elon Musk, ha iniziato la sua carriera di traghettatore spaziale. E se tutto andrà come spera lui (e molti di noi) nel 2030 vedremo il primo equipaggio umano sbarcare su Marte. Ma cosa centra questo con le nostre minifigure, direte voi? Beh, è la scusa per parlare di una linea ufficiale Lego , o meglio di una SUB linea della Lego. Sto parlando della Lego City Space. In pratica Lego City Space, a differenza della Lego Space originale, ha la caratteristica di presentare modelli e veicoli più realistici, rispetto alle serie classiche di Lego Space. Già a partire dalle minifigure, che si presentano come una tuta per astronauti, e non come Benny, il classico astronauta lego.

Benny

Infatti l'astronauta Lego City Space ha una tuta bianco, un grosso casco dorato, e lo zaino col supporto vitale. Molto più simile a un vero astronauta che a Benny.


Naturalmente la linea si riempie di veicoli e attrezzature, ma come dicevo sono molto più realistici, rispetto ai classici modelli di Lego Space, come ad esempio il sogno segreto di Elon Musk, lo shuttle per Marte:


Uno shuttle con astronauta, satellite e rover. Segue poi la base spaziale, con razzo sulla falsariga dei Saturn e capsula stranamente simile alla Crew Dragon:


 Naturalmente la monorotaia non è molto canonica, ma ci sta. Per i nostalgici degli anni '90 c'è anche lo Space Shuttle.

Qui invece la Lego ruba a mani bassi il progetto del vettore a spazio profondo, sempre di Elon Musk, lo Starship, sperando che non salti in aria anche questo al momento della partenza.

Anche se qui gli astronauti non sono come quelli di Lego City Space, ma ci sta in quanto il set è segnato solo come Lego City, però mi faceva piacere mostrarlo, perché è incredibile. Tornando con la testa nel Lego City, ci sono anche altri set che vorrei mostrarvi, a partire da questo, che me ne ricorda uno simile di Lego Space classico, l'aggiustatore di satelliti.


Torniamo su Marte, con il grosso rover marziano, e di nuovo la minifig torna ad essere più canonica, si vede che su Marte il casco a cupolone dorato non va di moda.


Da notare, che questo set riporta in confezione che è ispirato a un vero rover della NASA. A seguire uno dei set più interessanti dell'intera linea, uno spacelab con tanto di attracco per astronave, da notare il satellite con pannelli di alimentazione a energia solare.



Come ho detto anche questo ha un sapore retrò, come lo shuttle di prima. Somiglia al vecchio spacelab, che è stato sostituito dalla ISS, e a proposito della ISS


Si anche questo non è Lego City Space, ma volete mettere che meraviglia ad avere una di queste nella vostra collezione? E' semplicemente favolosa. E il povero Benny? Beh per lui ci sarà sempre la sua officina di riparazioni, almeno fino al prossimo Lego Movie


Post Scriptum.
Cercando fra i vari set, ho scoperto che esiste uno space shuttle tutto nero, ma come mai, beh semplicemente perché è il Bat-Space Shuttle





I miei post più popolari